Torna alla lista

Treviso | Chiesa di San Martino

Treviso TV

Ottieni indicazioni

Alcuni sostengono che la prima cappella cittadina, dedicata a San Martino, risalga al Vescovo Felice, che nel 569 salvò la città dalla distruzione dei longobardi.
Alcune fonti storiche indicano le sue origini nell'VIII secolo, dopo la fondazione del monastero dei Santi Pietro, Paolo e Teonisto.
Essa era una delle più antiche chiese di Treviso in stile romanico esente da influenze lagunari.
La Chiesa antica fu completamente distrutta a seguito del bombardamento del 7 aprile 1944.
Verrà ricostruita nel 1963 con struttura ad albero e ad unica navata di circa 400mq.
L'intera struttura ha come elementi portanti due eccentrici pilastri che reggono la copertura senza l'ausilio delle pareti.
Le pareti laterali, sfalsate tra loro, sono 14 come le Stazioni della Via Crucis, e vogliono sottolineare le difficoltà e le sofferenze presenti nella vita dell'uomo.
La costruzione del campanile risale alla fine del sec. XI e inizio del sec. XII, di uno stile che univa in originalissima sintesi modi ed elementi del romanico lombardo con la tradizione esarcale.
Benchè abbia subito diversi interventi di restauro, il campanile appare ancora nella sua integrità originaria.